Post di Matt su Jimmy

Matt ha da poco postato un blog su sito e myspace in cui parla di Jimmy, parole stupende a cui segue un video di quasi mezz’ora che sconsiglio alle persone ancora giù di morale. Per quanto sia stupendo, è davvero una cosa toccante.

Non so come cominciare o capire da dove iniziare. Prima voglio ringraziare tutti i fan per il loro supporto per la scomparsa di Jimmy. È stato confortante vedere i suoi fan, i nostri fan e tutti quelli che in generale han dato il loro supporto.
Jimmy era il mio migliore amico, come lo era di molte altre persone inclusi i membri degli Avenged Sevenfold. Era senza dubbio la più grande persona che ho mai conosciuto. Gli ho ripetuto che l’ho amato ogni singolo giorno. Lui chiedeva il tuo amore e non era mai stato intimorito nel ricambiartelo. Ho camminato fianco a fianco con Jimmy, ogni giorno, in tutti gli ultimi 18 anni della mia vita. Non ho ricordi prima di Jimmy, e sarà dannatamente difficile andare avanti senza averlo qui.
Ancora non sembra reale. Lui era il mio migliore amico, il co autore di canzoni, compagno di band, confidente e cosa più importante, era mio fratello. La cosa pazza di Jimmy era che ogni giorno c’era qualcosa di pazzo. Ci siamo raccontati le nostre storie preferite su Jimmy nelle ultime due settimane e nessuno si è mai ripetuto.
Questo ragazzo era magico. L’arte che scrosciava fuori dalla sua anima era talmente speciale che il mondo non l’aveva mai vista prima. Che tu avessi passato un giorno con Jimmy, o 18 anni, è impossibile da spiegare, quindi neanche ci provo. Lui ha ispirato le persone in tanti modi.
Non era solo un batterista, a lui onestamente non fregava cosi tanto del lato tecnico della batteria, perché lui può suonare tutto quello che vuole. Lui era tutto concentrato a creare canzoni bellissime, originali e fortunatamente toccando le persone con la sua arte e la sua mente.
Ci ha sempre detto per anni, anche ai suoi genitori, che sapeva due cose della vita. Lui voleva essere una rockstar, e che non voleva superare i trent’anni. Aveva ragione su entrambe le cose, ma io so che Jimmy, se avesse saputo quanto dolore questo avrebbe causato per le persone che lasciava, avrebbe fatto qualunque cosa perché fosse riuscito a rimanere un po’ di più. Jimmy ha dato molto e alla fine e questo era il suo momento di andare. Tutte le mie ragioni per volerlo ancora qui sono egoiste e so che lui è in un posto migliore di questo, quindi in un certo senso sono felice che il mio migliore amico sia adesso in pace.
È stato il primo ad andare dall’altra parte e non posso che aspettare di ritrovarlo ancora. Ho molto da dire ma non trovo le parole e aspetterò quindi il momento che mi permetterà di trovare il modo migliore di esprimermi. Per il resto di noi, è diventato chiaro quello che abbiamo bisogno di fare.
Avevamo appena finito di scrivere il disco con Jimmy. Non posso promettere cosa riserverà il futuro perché al momento è troppo doloroso pensarci, ma sappiamo che abbiamo bisogno di registrare e far uscire questo disco in onore di Jimmy e per Jimmy. Lui mi chiamava ogni sera per parlare delle canzoni e dirmi “questa roba cambierà il mondo!”. Sono d’accordo con lui, sfortunatamente non sapevo che sarebbe stato per queste circostanze. Per favore siate pazienti con noi, non possiamo immaginare quanto sia difficile andare avanti, sappiamo soltanto che dobbiamo fare per la sua eredità. Dopodichè, chissà? Ma so che Jimmy ci aiuterà a prendere la decisione quando sarà il momento di farlo. Ti voglio bene Jimmy e mi sento l’uomo più fortunato del mondo ad averti conosciuto e ad aver passato 18 anni della mia vita con te.
Riposa in pace amico mio.


qua trovate il video

giada

Rispondi