Intervista a Zacky su The Salt Lake Tribune

Zacky Vengeance ha rilasciato una breve intervista su The Salt Lake Tribune in cui racconta come gli Avenged Sevenfold hanno sempre fatto ciò in cui credevano, come hanno trovato il loro stesso sound, di come non abbia mai preso lezioni nella sua vita e molto altro..
Di seguito in piccolo estratto:
Zacky racconta che Nightmare ha segnato la prima volta in cui hanno pensato di aver trovato il loro sound, infatti il successo di quell’album ha aperto diverse opportunità per suonare ad un pubblico più ampio, così nel 2013 nasce Hail To The King, è stato creato come un album che prende ispirazione da diverse band storiche con canzoni che si adattano bene su un grande pubblico.
Mentre con The Stage, i sevenfold hanno cercato di evolversi ancora sapendo che non avrebbero coinvolto completamente tutto il loro pubblico.

“è stato quasi un nostro punk-rock, heavy-metal, progressive ‘Dark Side of the Moon’ e ci sono persone che lo elogiano come uno dei migliori album che abbiano mai ascoltato ed altri fan e persone che davvero non riescono a capirne il senso. E fare musica non è altro che questo. Onestamente non posso dire rimanendo serio che ogni nostro album sia il mio preferito ma riesco a vedere la bellezza in ognuno di loro, bisogna sempre provare nuove cose e una sola cosa che abbiamo imparato dai grandi è che ogni album non sarà mai il preferito di ogni fan, ma fin tanto che continui a spingere arrivano nuovi fan, è solo questione di essere costante.”

Trovate la traduzione dell’intervista completa sul nostro forum
Silvia

Rispondi