Le reazioni della stampa al nuovo album

Anche le varie testate giornalistiche si sono trovate spiazzate da questa uscita inattesa del nuovo album della band, ma prontamente lo hanno ascoltato e recensito.
Ne abbiamo trovate un paio da condividere con voi.
Iniziamo con l’articolo di Metal Hammer Italia: qui ovviamente non c’è bisogno di traduzioni, potete leggerla voi stessi, ma se proprio non volete, vi basti sapere che il giornalista non è stato “rapito” da questo album “strano che può sedurre o far rimanere indifferenti, che ha degli spunti molto interessanti ma che talvolta scade in una routine che non si confà agli A7X.” (cit.)
Passiamo ad un’altra italiana, Rockon, che si limita a spiegare il concept dell’album, senza darne un giudizio
Abbiamo poi la recensione breve ma significativa di TeamRock, secondo cui l’album segna la maturità artistica della band, con influenze che si estendono in lungo e in largo. “Se amate già la band” dice il giornalista “lo amerete. Se siete sempre cinici riguardo a questi ragazzi di Orange County, preparatevi a cambiare idea”. Belle anche le parole spese su Brooks che “da una spinta piacevole alla band, basta ascoltare i suoi irriverenti fills in Paradigm e i frenetici piatti in Fermi Paradox”.
Tiziana

Rispondi